grandi novità con la Sentenza n. 8770/2020 della Corte di Cassazione

CONTRATTI DERIVATI E NULLITA’

La Sentenza n. 8770/2020 della Corte di Cassazione a Sezioni Riunite ha finalmente chiarito le cause di nullità dei contratti derivati, stabilendo che tutti i contratti derivati per i quali le banche non hanno indicato il Mark to Market, i costi impliciti e gli scenari probabilistici, sono NULLI.

Pertanto tutti gli OPERATORI economici, sia privati che pubblici, possono far valere la nullità dei DERIVATI qualora le banche abbiano applicato costi impliciti.

 La Sentenza in questione,  era relativa  a degli interest rate swap (IRS) stipulati tra il 2003 e il 2004:

la Suprema Corte ha confermato la nullità dei derivati a causa del Mark to Market, dei costi impliciti e degli scenari probabilistici non esplicitati dalla banca nella documentazione contrattuale.

In particolare, i supremi giudici sostengono che la causa dei contratti IRS consiste specificamente nella negoziazione del rischio tra le Parti, ma non può consistere in una scommessa; cioè un IRS non può avere certamente finalità speculative in quanto detta finalità non è meritevole di tutela giuridica secondo il nostro ordinamento. La causa deve quindi rinvenirsi nello scambio di alee o di rischi, ed essere finalizzato al trasferimento del rischio da parte del cliente alla banca controparte.

Inoltre il contratto derivato non può nemmeno limitarsi all’indicazione del solo Mark to Market, ma deve indicare anche i costi occulti e gli scenari probabilistici, ovvero descrivere “l’alea in capo ai contraenti” sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. L’importanza dei menzionati parametri di calcolo, espressi tutti insieme dalla banca, consiste nel fatto che tramite questi il cliente è posto in grado di valutare correttamente il rischio finanziario.

 

Concludendo, tutti i contratti derivati negoziati dalle banche Italiane che non includano tali specificazioni, se opportunamente contestati, possono portare alla dichiarazione di nullità degli stessi e alla conseguente restituzione delle perdite subite.

Cogest srl, da anni, è società leader nell’assistenza tecnica per la quantificazione del danno subito e nella valutazione della legittimità delle clausole inserite nei contratti DERIVATI stipulati con le Banche.

SCARICA QUI LA SENTENZA COMPLETA